Siamo essere umani consapevoli. Oppure no?

Le abilità visuo percettive sono le abilità che determinano la nostra visione del mondo. Un po' come una mappa che, attraverso le esperienze, creiamo e custodiamo dentro di noi.

Si potrebbe dire, dopo 70 anni di pace, che le esperienze di conflitti pregressi non abbiano maturato quella visione del mondo che tutti speravamo, soprattutto dopo un periodo già difficile a causa della pandemia.

Assistiamo con paura e orrore alle immagini di questa ennesima tragedia, consapevoli della sconfitta della ragione e del senso di umanità. È forse giunto il momento di volgere la visione dentro noi stessi e trovare quel senso di appartenenza che accomuna tutti gli esseri umani del pianeta. È fondamentale renderci messaggeri di intenti di pace e di solidarietà per costruire un futuro migliore, diversamente i conflitti passati non ci hanno insegnato nulla. Diversamente i giorni della memoria non sono bastati a ricordare che siamo tutti sotto lo stesso cielo.

Donne e uomini sono naturalmente portati ad apprendere. Abbiamo insegnato ai nostri figli che sbagliare è umano e persino utile a renderci più consapevoli. Solo attraverso gli errori e le esperienze edifichiamo il nostro apprendimento.

È giunto il momento di dar prova di aver compreso che non esistono vinti e vincitori, è giunto il momento di imparare dagli errori pregressi, altrimenti sarà solo il fallimento dell’essere umano...


23 visualizzazioni0 commenti